I NOSTRI SUGGERIMENTI

 




Quando viaggiamo in Madagascar, è meglio portare bagagli leggeri e attenersi all’essenziale. Questo ci permetterà in più di avere dello spazio di riserva per i souvenir nei nostri bagagli, al ritorno.?La tee-shirt è l’abbigliamento per eccellenza. Le camicie a manica corta e i bermuda sono vestiti molto adatti al clima e al calore tropicale. Una camicia a maniche lunghe e un pantalone leggero ci permetteranno a volte di proteggerci dalle zanzare, nelle ore serali. ?Le notti sono fresche sugli altipiani centrali: i maglioni e i giubbotti sono necessari soltanto durante l’inverno (da giugno a agosto). Una sweet shirt o una giacca leggera sono assolutamente sufficienti per tutti gli altri periodi dell’anno: da prevedere inoltre una coperta leggera per i viaggi notturni.?I jeans e i pantaloni in cotone e un kway per le piogge fini, sono indumenti molto pratici da portare sempre con se mentre, durante la stagione delle piogge, è consigliato un impermeabile. Per il trekking e le passeggiate non dimenticate le vostre scarpe Rangers, Pataugas, tennis e altre scarpe da passeggio che vi saranno utilissime anche in foresta.?Sulla costa costume da bagno, sandali o infradito sono assolutamente indispensabili.?Certe cose sono particolarmente utili per il confort, in particolare per chi desidera fare delle escursioni nelle foreste dell’interno. Un sacco mare o un piccolo zaino sono consigliati per i tragitti in taxi brousse (ndr: il tipico trasporto collettivo locale) e per le passeggiate, così come una buona torcia con pile e lampadine di ricambio sono necessarie per i percorsi notturni, per il campeggio o durante la visita a un villaggio locale che di solito non ha corrente elettrica. Pensate inoltre a proteggere le vostre apparecchiature foto o video dall’umidità e dal calore.?Le pelli delicate sono esposte alle bruciature del sole cocente nelle regioni della costa e nella parte sud dell’isola. Sono indicate creme solari di protezioni elevate (10 e più).?Occhiali da sole e cappellino potranno ugualmente esservi di protezione.?Importante: non dimenticate un repellente per le zanzare: sul posto viene venduta della essenza di citronella sia nelle farmacie, che nei supermercati.?Per gli avventurieri amanti delle passeggiate e dei trekking, un materasso da campeggio, una copertina invernale, un coltello svizzero, una torcia impermeabile, una borraccia isotermica, una cassetta di pronto soccorso vi renderanno la vita più facile. Se non viaggiate nell’ambito di un circuito organizzato, portate con voi del materiale da campeggio cercando ogni caso di non caricarvi troppo.?Per le attività specifiche cercate dei luoghi dove esistono club o delle strutture specializzate per praticare la vostra passione. Conoscono molto bene la loro regione, vi consiglieranno e non avrete bisogno di portare da casa il vostro materiale: immersioni, apnea, pesca sportiva. Portate il vostro materiale solo se intendete praticare in autonomia il vostro sport, materiale da arrampicata e caccia, ad esempio.?Per la sicurezza dei vostri bagagli, durante i trasporti pensate a chiudere a chiave le vostre valige e mettete un lucchetto ai vostri sacchi. Potrete trovare a Antananarivo praticamente tutto senza avere bisogno di caricarvi da casa. Non perdete tempo nei supermercati ma visitate soprattutto i mercatini dove potrete trovare cose utili per il vostro viaggio e soggiorno: cappelli in rafia, pareo, panieri in vimini, camicie, diventeranno i souvenir del vostro viaggio.
Nell’entroterra malgascio:?Il mezzo di trasporto per eccellenza è il “taxi brousse” che è anche il mezzo ideale per scoprire i paesaggi e incontrare la popolazione. I viaggi possono durare anche parecchie decine di ore in funzione delle distanze, delle condizioni meteo, dello stato delle strade, della pista o addirittura del veicolo.?Sulle coste malgascie:?Diverse barche e traghetti assicurano i collegamenti nazionali verso Nosy Be, Mahajanga, Sainte Marie, etc… e internazionali verso Mayotte e le Comore. Non fidatevi delle barche troppo cariche e della stagione ciclonica. In questo caso bisogna informarsi molto bene.?Per recarsi a Nosy Be:?Via aerea: con volo diretto da Antananarivo, Diego Suarez, Mahajanga (e tutte le grandi città del Madagascar via Antananarivo) e da Mayotte e la Reunion.?Via barca: da Mahajanga ?Via strada: da Diego Suarez, e di seguito traversata via traghetto da Ankify (piccola cittadina sulla costa di fronte all’isola)?Per gli avventurieri è possibile un accesso via strada da Antananarivo e di seguito Mahajanga, da contarsi comunque da 2 a 5 giorni secondo le condizioni meteo…

 

 
Chi è online
 18 visitatori online
Home Consigli Utili